Discussione:
Effetti della cocaina
(troppo vecchio per rispondere)
Dragman
2003-09-01 10:35:05 UTC
Permalink
Salve a tutti, vorrei sottoporvi la mia recente esperienza con la cocaina.
Non avevo mai fatto uso di droghe in precedenza, nè leggere nè pesanti, e
neanche mai fumato sigarette. Solo alcol in qualche festa ed occasione
particolare. Premesso questo, c'è da dire che sono stato a Cuba. Lì ho
conosciuto alcuni amici del posto, che mi hanno proposto di sniffare. Amici
fidati dei quali non ho motivo di dubitare. Attratto dal fatto che doveva
trattarsi di una coca purissima, probabilmente solo il secondo passaggio
dopo il Perù o la Colombia, ho accettato. Chiaramente ho avvisato che era la
primissima volta, quindi mi hanno preparato una pista all'incirca metà della
loro (consumatori saltuari, un paio di serate al mese o giù di lì). Tiro su
con il dollaro arrotolato... ma niente. Loro invece dicono di avvertire già
gli effetti. Attendo un po' e mi invitano a sentire se avessi il palato un
po' addormentato... ed in effetti ce l'avevo. Però non sentivo nient'altro
di cui avevo letto (euforia, percezione migliorata dei sensi)... dopo
qualche minuto sniffo anche la seconda metà della pista... ma niente...
solita sensazione di palato addormentato, necessità di "tirar sù" con il
naso come se fossi raffreddato... e basta. Aspettiamo un po', ne sniffo un
altro po'... ed usciamo. Direi che non ho avuto effetti di sorta, mentre
loro dicevano di averli.

Qualche giorno dopo organizziamo una festa in casa. Ancora cocaina, questa
volta sono più deciso. Gli fatto notare che nella "sessione" precedente non
mi era successo niente... e mi consigliano di provarne di più, perchè forse
la quantità era troppo poca. Facciamo delle piste uguali, loro ne sniffano
una a testa... ed io due a qualche minuto di distanza l'una dall'altra.
Quando gli dico che è come l'altra volta, ossia sono normale come pochi
minuti prima, mi fa notare che ho le pupille dilatate... mi guardo allo
specchio ed è vero, allora aspetto un po'. Scendo le scale e vado al piano
di sotto. Con la musica a palla, noto che sento il bisogno di muovermi... sì
in effetti non riesco a stare fermo... bevo del rum liscio (senza Coca-Cola
nè nient'altro) e va giù senza problemi, mentre prima mi faceva quasi schifo
mandarlo giù così. Penso che potrebbe essere merito della bocca
anestetizzata. Dopo un'oretta un'altra pista... però insomma vedevo loro
molto più eccitati di me, era come se il rum avesse avuto su di me più
effetto della cocaina... Ancora il bisogno di tirar su con il naso, come se
mi stesse colando qualcosa...

Torno in Italia, altra festa. Qualche giorno fa. Decido di acquistarla per
provare quella che circola in Italia (non sento dipendenza, mi chiedevo come
mai la tanto citata cocaina sud-americana non avesse avuto effetti di sorta
su di me). Mi rivolgo ad un amico fidato, che ne fa spesso uso... e mi
assicura che mi avrebbe procurato la migliore in giro al momento. 80 euro al
grammo (contro i 30 dollari a Cuba). Accetto, la provo alla festa. Una
striscia "abbondante"... nada. Nessun effetto, bocca assolutamente non
addormentata (questo a dire il vero non so se sia un buon segnale o meno),
nessun bisogno di tirar con il naso... sentivo solo qualcosa di amaro in
gola... lascio passare la nottata... e di mattina alle 6 provo ancora...
pista sempre abbondante ed ancora una volta niente, come prima. Solo l'amaro
in gola.

ORA. E' possibile che la coca non mi stimoli? Quella presa in Italia (no
palato anestetizzato, no sensazione di naso che cola, amaro in gola) era più
o meno pura di quella cubana? Forse sbaglio ad assurmerla (credo di no...
banconota arrotolata e sniffo col naso... non è che ci sia molto da
sbagliare). Qualche impressione?

Grazie :-)
Anti
2003-09-01 20:10:17 UTC
Permalink
Dragman <***@man.ya> wrote in message
thF4b.10975$***@news2.tin.it...

forse sei più refrattario...hai bisogno di dosì più alte....o forse il tuo
fisico non è abituato ad ascoltare le droghe..anche il fatto di non aver mai
fumato niente...Chi fuma riconosce una sigaretta che gli fa effetto da una
che non gli fa effetto...o una canna che gli fa effetto da una che non
gliene fa. Dato che a cuba con le dosi più alte hai avuto effetto, e che i
tuoi amici erano fidati (scusa ma come fanno ad essere fidati se li hai
conosciuti li??) escluderei che fosse lidocaina...la quale da solo anestesia
del palato senza effetti psicotomimetici. In italia non ti ha neanche
anestetizzato..forse era talco!!

ps: visto tutto ciò, ti sconsiglio di sprecare altri soldi, che già non ne
vale la pena se la coca ti fa effetto, figuriamoci se non te ne fa!
piuttosto offriti come cavia a qualche neuroscienziato, che sarebbe
interessatissimo a te...pensa che si pensa di fare vaccini contro le droghe,
somministrati i quali si è in uno stato simile al tuo: nessuno effetto!

Anti

--
Finì con i campi alle ortiche,
finì con un flauto spezzato
e un ridere rauco e ricordi tanti
e nemmeno un rimpianto.

(F. De Andrè, Il suonatore Jones)
andreaex
2003-09-02 06:19:30 UTC
Permalink
Post by Dragman
ORA. E' possibile che la coca non mi stimoli? Quella presa in Italia (no
palato anestetizzato, no sensazione di naso che cola, amaro in gola) era più
o meno pura di quella cubana? Forse sbaglio ad assurmerla (credo di no...
banconota arrotolata e sniffo col naso... non è che ci sia molto da
sbagliare). Qualche impressione?
Grazie :-)
Ritieniti molto fortunato , comunque non ti perdi nulla , la coca è una
bastarda come se non peggio dell'eroina, fidati.
Se come a tutti ti fosse piaciuta a Cuba ora forse saresti già in fissa e
con ritmo crescente ti riempiresti di quella merda che gira da noi
By
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Kalidor
2003-09-02 00:35:38 UTC
Permalink
<snip>
Forse è meglio che lasci stare, magari potresti overdosare con la
convinzione che ne hai bisogno di più.
Se ti vuoi drogare prova qualcos'altro al massimo...
tuzzy
2003-09-06 08:25:20 UTC
Permalink
.... qualcuno è più sensibile a certe sostanze ed altri (con te ci sono anche
io!) che ne sembrano immuni...
la prima volta che ho fumato, (quando ancora si accendevano le canne con le
pietre focaie perchè fiammiferi & c. non esistevano ancora) non ho avuto
effetti forse perchè li aspettavo con ansia, quasi con rabbia, nel mio
immaginario pensavo a chissà cosa, vedere, udire e sentire mondi e mostri,
angeli e demoni... NULLA!

le volte successive essendo più tranqui e più sciolto e convinto che alla
fine non facesse un piffero, sono stato bastonato, segnato e sconvolto come
da MILLENNI non mi succede più.

non fu la stessa cosa con gli eccitanti (plegine, coca, speed,caffeina
pura): assolutamente immune! tanto che le ho mollate quasi subito!
pensa che dopo le serate in speed selvaggia, quando gli altri erano appesi
come pelliccie a luglio e si preparavano a friggere fino all'alba, io mi
facevo un panino mega gigante (tipo fame tossica da thc) e mi fiondavo a
nanna dove dormivo beato russando come un orso ...

Ma poi perchè accanirsi con la coca?
fa male prima di tutto al portafoglio, ti da poco e porta via troppo, e se
ne fai una compagna di vita prepararti a piangere più di aver scelto eroina
o alcool (cronico e ad alte dosi). con la bamba ci si gioca tutto!
famiglia(che ti rompe il cazzo per salute e dove butti via i soldi),
amore(se chiedono scegli me o la coca, l'accanito pippatore sceglie la coca,
che non dovendone più offrire al partner sarà sempre di più), amici (si esce
quasi sempre con pippatori, evitando non consumatori che romperebbero il
cazzo con paranoie moraliste o salutiste, si parla sempre di coca, prezzi
della coca, paesi dove si fa la coca, vacanze dove si compra a poco la coca,
modi per far soldi con la coca, scopate in coca, sequestri di coca, coca,
coca,.... e quando la coca finisce o sta per finire gli amici fidati
diventano quelli che ti hanno fregato, che se la sono nascosta, che stendono
per loro le piste più grosse e a te lasciano le muzzate). dipendenti e
paranoici, altro che sciolti ed euforici!

Ma ne vale la pena?

ho due amici le cui vite sono state IRREMEDIABILMNTE segnate dalla coca, e
non vivranno più come persone normali, e ciò mi basta per poter sconsigliare
ad altri di avvicinarsi alla sostanza. poi fate ciò che vi pare meglio...

.... forse perchè sono cresciuto con la mentalità che la droga serve a vivere
meglio e non a peggiorare la vita, o forse perchè sono di una indole più
vicina al voler fermare il tempo piuttosto che a farlo correre.

ma a me proprio non mi gusta!
mille volte meglio un buon joint!
con quello che un pippatore serio si paga una serata, io mi ci pago una
settimana a fumo buono!


PS uno dei miei maestri di viaggio una volta mi disse che ognuno aveva la
sua droga, legata alla vita, al carattere e al lavoro e spiegava tutto con
un'equazione.
"fai in modo che quello che guadagni in un giorno di lavoro ti possa servire
per pagarti una giornata del tuo vizio una volta a settimana". se passi
questo limite ci vai sotto coi soldi. se ne vuoi di più lavora di più. e
quando ti accorgi che non stai più lavorando per vivere ma vivendo per
lavorare per pagarti la scimmia... beh lì o scoppi di lavoro, o diminuisci
le dosi del vizio, o cambi lavoro, o fai il pusher di un'altra sostanza che
non usi (perchè se vendi ciò che usi per battere la scimmia vuol dire
spararsi nei coglioni da solo!
--
TuX
Siamo i figli di mezzo della storia, senza scopo ne' posto. Non
abbiamo la grande guerra ne' la grande depressione. La nostra grande
guerra è spirituale, la nostra grande depressione è la nostra vita.
Siamo la canticchiante e danzante merda del mondo.
plastic cherry
2003-09-08 12:59:25 UTC
Permalink
e se ne fai una compagna di vita prepararti a piangere più di aver scelto
eroina

Penso che a confrontarle l'eroina sia peggiore. Lo dico perchè, non so se
tu sia mai stato (spero di no) dipendente dall'ero, credo che l'astinenza
che ti da sia diversa dal trovarsi improvvisamente senza coca. Con la roba
stai male fisicamente, non solo di testa. I dolori della manca non sono,
senza qualcosa che ti aiuti a alleviarli, solo lo scazzo che magari ti viene
se non riesci a sniffarti le solite piste che ti facevi. La manca, anche se
la vivi solo per qualche ora perchè per botta di culo riesci a farti prima
di contorcerti dai crampi, è qualcosa di mostruoso anche se all'inizio del
calvario avverti "solo" brividi e vampate di caldo alternati. Anche quando
ancora nessuno ci arriverebbe a capire che stai male, anche se all'inizio
può sembrare un'influenza (sempre che non la lasci crescere, è chiaro) prima
ancora che le gambe ti diventino ancora più di legno, è ugualmente una bella
bastonata!Oltre al dolore fisico hai una sola cosa che ti rimane piantata in
testa finchè riesci ad andare a trovarti la roba, e credimi faresti
qualsiasi cosa, non smetti di pensarci nemmeno se ti spengono il cervello.
In più è un continuo giramento di palle, sei tanto debole che se qualche
stronzo ti dice qualcosa che da sano non considereresti nemmeno può farti
persino piangere. Senza considerare se poi il pusher non arriva più e rimani
li impalato con la prospettiva di una giornata di dolore allucinante e non
te ne torni nemmeno a casa perchè magari poi non hai più la forza di
tornare.Il brutto è che in quei momenti in pochi accettano di tenersi quei
dolori e approfittarne per smettere, la cosa più semplice è tornare a stare
"bene" con l'unico modo che conosci e che è l'unica cosa che quando sei
dipendente ti interessa più di ogni altra..
Per questo penso che se la coca, come hai detto tu, è una compagna di vita,
l'eroina - imho- può diventare la tua mamma.
con la bamba ci si gioca tutto! famiglia(che ti rompe il cazzo per salute e
dove butti via i soldi)[CUT]

Forse si corre di più il rischio di rovinarsi in maniera disastrosa in poco
tempo in senso economico. C'è gente che conosco che ha fatto fuori milioni
per la coca, che sta annegando nei debiti e ha più o meno la mia età e i
soldi per pagarli non li troverà forse mai, anche perchè come fai a
risparmiare se sei dipendente da una sostanza che ti richiede di aprire il
portafoglio tutti i santi giorni? Su questo punto concordo con te,
aggiungendo però che anche con la roba perdi un casino di cose importanti
Ma ne vale la pena?
Questa purtroppo è una domanda che si pone chi ne è venuto fuori o chi non
ha mai avuto problemi del tipo. Se sei dipendente e ti devi mantenere questa
situazione sia per non stare male o se non riesci a smettere - per motivi
diversi per ognuno - non ci pensi se ne valga o meno la pena.Io spesso ho
riflettuto sulle mie schifose condizioni,ma questi pensieri, anche se in
quei momenti davvero mi angosciavano tanto da dire la fatidica frase (che
ogni tossico almeno una volta ha detto nella sua carriera) : "basta, voglio
smettere stavolta davvero perchè così non si può vivere" ci credevo
veramente. Ma ogni volta appena avevo quello che mi serviva i buoni
propositi se ne andavano a fare in culo chissà dove nella mia testa.
Comunque sia, dato che se una persona è tossicodipendente non significa di
conseguenza che è rincitrullita dalle droghe tanto da non rendersi conto di
niente quando è fatto (diciamo che se sei fatto fai tutto quello che facevi
da sano, e - al contrario- non ci riusciresti più senza droga) ti accorgi di
quello che stai perdendo. Di tutto quanto, credimi. Però anche se te ne
rendi conto e magari delle volte ci soffri pure perchè vedi che ogni giorno
stai butti via un sacco di tempo e un sacco di soldi, lo fai uguale. Se sei
all'inizio magari fai in tempo a darci un taglio, ma dopo - che poi non è
tanto dopo- il tuo diventare tossico è quasi un lavoro: la sostanza ti
prende tutto quello che fisicamente e materialmente. E' quando arrivi a quel
punto che hai fatto la tua scelta, hai scelto (ora sembro il tipo di
trainspotting)lei,quindi il resto conta poco, non solo perchè se hai la
droga del mondo non te ne incula poi così tanto, ma anche perchè è ovvio che
per star dietro a qualcosa che ti impegna un casino non ti dedichi ad altro
che a quello.
mille volte meglio un buon joint!
quoto in pieno tranne se è una canna di cioccolato!
PS uno dei miei maestri di viaggio una volta mi disse che ognuno aveva la
sua droga, legata alla vita, al carattere e al lavoro [CUT]
TuX
E' proprio vero!Peccato che quella perfetta per me dia dei casini
allucinanti ma forse è pure meglio sennò non avrei mai smesso di prenderla
tutti i santi giorni.
Dovrebbero toglierle la generazione di sta cazzo di scimmia che t'appioppa
quando cominci a capire com'è...
Ciao,
Cherry
Anguill@__________
2003-09-09 19:41:39 UTC
Permalink
"plastic cherry"
Post by plastic cherry
Penso che a confrontarle l'eroina sia peggiore
A:..mah...non so sai...c'è il fatto ke se abusi vermente di coca ti fotti la
salute molto + rpidamente....
è molto + dannosa x il fisiko...e sono frekuenti fra ki abusa anke i
disturbi psikici indotti kome ansia generalizzata, paranoia, deliri e anke
allucinazioni...ke spesso non si risolvono dekll tutto nemmeno dopo anni di
astinenza....
un vero cocainomane può arrivare a farsi anke + di 15 buki di coca al
giorno....
insomma...la roba da + dipendenza fisika...ma ci sono anke i farmci x
aiutare....
x la coca c'è poko....e può provokare danni irreparabili al fisiko...molto +
della roba....
poi il fatto ke ci rimangano + o meno persone sotto è un'altro
diskorso.....io konfrontavo di danni da uso massiccio e kuotidiano....

ciao
by
***@____________
Anguill@__________
2003-09-20 08:33:43 UTC
Permalink
"plastic cherry" Quello che mi piacerebbe sapere è
se, come si dice comunemente, sbasandola si rischia di allevare un bel>
gorilla in pochissimo tempo.

A:..beh...la cocaina sbasata e fumta è + o meno kome la cocaina sparata in
vena kome effetti...e...si...
cioè, non è ke sia nulla di demoniako ke ti rende skiavo al primo tiro, ma
effettivamente fumando o sparandosi la coca dopo meno di mezz'ora
dall'ultima assunzione è facile ke salga una gran voglia di rifarlo...
kuesto succede in misura minore anke sniffando...
kuesto forse xkè la coca fumata o in vena da una botta molto forte ma molto
breve...ke kuando scende solitaente si trasforma in ansia e angoscia....
poi pensa ke negli esperimenti sui topi si è visto ke: un topo abituto a
iniettarsi morfina-eroina premendo una leva in genere lo fa 3-4 volte al
giorno a orari regolari e mangia e dorme normalmente...un topo abituato a
iniettarsi cocaina, a parte ke ci mette molto meno a imparare a iniettarsela
di sua volontà...tende a farlo ripetutamente non mangia e non dorme fio a
krepare.....

ciao
by
***@__________

Continua a leggere su narkive:
Loading...